In evidenza

First blog post

This is the post excerpt.

This is your very first post. Click the Edit link to modify or delete it, or start a new post. If you like, use this post to tell readers why you started this blog and what you plan to do with it.

post

I giorni della merla

Prima ancora che iniziano i giorni della merla un freddo sul lavoro un freddo a casa non so cosa mi sta succedendo . Sarà che passato i 60 anni sto invecchiando precocemente , il primo volatile che incontro una cornacchia passeggia sul ciglio della strada un andamento lento si muove ondeggiante sembra vestito con uno smoking appoggia le zampe ma non completamente vuoi vedere lo fa solo perché non rimane appiggicato a terra per il ghiaccio . Allora non sono solo io ad avere freddo un merlo più avanti corre veloce e quando non lo fa sembra un canguro con i suoi saltellamenti . Adesso mi batto forte il petto sembro un gorilla per affermare il suo dominio invece cerco solo di riprendere la circolazione sanguigna finalmente sento un po’ di calore

Un rossore una spropositata allegria q

Qualche giorno fa decidiamo di vedere la neve dal vivo ; io la mia dolce metà il cane così può sbollire quell’aria combattiva siamo in valle d’Aosta appena scesi una montagna di neve in una piazzola non resistiamo come teneri fanciulli la neve ci ha coperto un abbraccio è poi cercare il cane vediamo spuntare la coda adesso si scrolla di dosso tutta quella neve per poi rituffarsi ancora sembra non abbia mai fine . Al ritorno usciamo a Ivrea decidiamo di fare il centro e tutto bloccato lasciamo l’auto , cosa sarà successo non siamo curiosi ma solo alla ricerca d’informazione i primi ad arrivare anno un rossore sul viso ho pensato fa freddo ma non è come credevo un mulo traina un carretto molti festoni alcune damigiane di vino adesso una moltitudine di gente dei suoni dei fischi trombe suonate quanto fiato anno nei polmoni persino il cane voleva partecipare attaccato a una gamba di chi suonava più forte . Cosa sarà mai successo sé la Befana tutte le feste si porta via anzi quest’anno hanno dovuto aiutarla ad andare via più stanca del solito , finalmente scopriamo l’arcano c’è l’apertura del carnevale famoso per il lancio dai carri pieni di arance una battaglia che sembra non finire mai si svolge penso in marzo

Essere del segno zodiacale Toro

Sempre pronti a qualsiasi sfida sono di compagnia solo se anno loro il controllo e quando ti sorridono ti fanno accampò are la pelle li vedo bene in un rodeo . Questa volta sono loro ad avere un Toro per le corna vero dopo alcuni secondi sono giù nella polvere ma non è questo che vogliono pronti ha risalire mentre il Toro è in piena azione quasi avviene il miracolo il Toro stanco di tanta azione preferisce farla risalire quasi impietosito di così tanta voglia di cavalcare adesso mentre sorride al Toro esce qualche lacrima

Togliere le luci

Allora ma perché togliere le luci manca ancora un giorno questa notte devono ancora arrivare i Re magi . Capisco il loro andamento lento ma i dromedari non sono proprio affidabili togliere le luci al buio più assoluto potrebbero cadere a già dimenticavo c’è la cometa che lì può aiutare . È la Befana sé con la sua scopa con le sue evoluzioni da formula uno potrebbe centrare in pieno una casa tolto le luci e poi aspettatevi solo carbone per vostra fortuna la casa centrata va a carbone una vecchia casa diroccata

Arriva la Befana

Al contrario di Babbo Natale la Befana a l’aria dimessa . Babbo Natale arriva con la sua slitta trainata da renne non solo per non perdere l’orientamento a Rudolph con la sua luce difficilmente si potrà perdere l’aria da beone fa svegliare il vicinato come non si può riconoscere il suo arrivo . La Befana solo con la scopa si proietta su case con camino abbastanza ampio ; la schiena piegata da sempre un sacco molto pesante contenente molti doni prima di passare dal camino un volteggio della scopa per cercare di togliere problemi o anche solo affievolire i genitori né anno tanto bisogno . La sua venuta è sempre piacevole una vecchina così si direbbe che abbia bisogno lei di una parola gentile un sorriso invece dice fate i buoni cari bimbi e bimbe che tutto il mondo se n’è rallegrerà

La fiaccolata del 31 dicembre

Molto tempo fa nell’ultimo dell’anno avevamo deciso con la mia dolce metà come passare il 31 dicembre una fiaccolata sui monti del Piemonte . Una volta non c’era facebook Google quindi ci affidiamo a Torino sette un inserto della stampa . Incomincia losfoglio delle pagine il giorno 31 dicembre sembra non sia la fine dell’anno almeno per la fiaccolata . Se proprio volevi ti potevano fare un piacere il 30 mattina , ecco ma io mi immaginavo del vino brulé della cioccolata calda allo scoccare della mezzanotte del 31 non certamente un caffè al 30 mattina . Adesso i tempi sono cambiati qualcuno riesce ad arrivare ha fare la fiaccolata il 29 l’ultimo giorno dell’anno quindi se proprio vuoi ci sono i fuochi artificiali . È sé pretendi una fiaccolata il 31 dicembre forse in un’altra vita ti daranno soddisfazione dei robot scendere in piste innevate dei camerieri automi

Ci avviciniamo alla fine

Come tutti gli anni la fine dell’anno fa sentire più vecchi una volta c’era l’abitudine le cose vecchie venivano cambiate ; sé non erano più che usurate . Adesso mancano due giorni al 31 è abbiamo pensato a cose importanti la salute le cose vecchie una lucidata una vite un bullone da stringere è di nuovo funzionanti , forse l’anno nuovo che verrà una meraviglia sarà fantastico una luce piena di colori la speranza la pace regnerà ci ritroviamo seduti su una panca vecchia ma non malandata i pensieri diventeranno parole suoni piacevoli ci accompagneranno nel nuovo anno un sorriso per tutti voi è un felice anno nuovo